Legge 231/01

Modello di organizzazione gestione e ai sensi del d.lgs. n. 231/2001

La Cooperativa di Solidarietà Sociale Paolo Babini, in considerazione del proprio scopo mutualistico e della propria mission, al fine di assicurare la massima correttezza e trasparenza nello svolgimento della propria attività, ha ritenuto necessario adottare, in coerenza con le proprie politiche aziendali, un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (parte generale e parte speciale) in linea con le prescrizioni di cui al Decreto Legislativo n. 231/2001.

La Cooperativa di Solidarietà Sociale Paolo Babini ritiene che l'adozione di tale Modello possa, tra l’altro, costituire un valido strumento di sensibilizzazione nei confronti di tutti i dipendenti, collaboratori, volontari della Cooperativa e di tutti gli altri soggetti interessati che ruotano attorno alla Cooperativa a diverso titolo (Clienti, Fornitori, Partner), affinché costoro seguano, nell'espletamento delle proprie attività, comportamenti corretti, lineari e conformi al modello, quindi tali da prevenire il rischio di commissione di reati.

Il D.Lgs. n. 231/2001 rappresenta l’attuazione, nell’ordinamento italiano, di Direttive Europee inerenti la disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di personalità giuridica, e delinea i principi generali ed i criteri di attribuzione della responsabilità amministrativa.

Con tale Decreto è stata introdotta nel nostro ordinamento la Disciplina della responsabilità amministrativa degli enti per alcuni reati commessi nel loro interesse od a loro vantaggio da persone che rivestono funzioni di rappresentanza, di amministrazione o di direzione dell'ente o di una sua organizzazione dotata di autonomia finanziaria o funzionale e da persone sottoposte alla direzione o alla vigilanza di uno dei soggetti sopra indicati.
L’Ente non risponde del reato commesso (in presenza dei presupposti soggettivi ed oggettivi di cui sopra) se ha adottato, ed efficacemente applicato, un modello organizzativo e di gestione, corredato da un adeguato Codice Disciplinare, che attraverso regole comportamentali, procedure, protocolli interni, controlli gerarchici e funzionali sia idoneo a prevenire i reati di cui al D.Lgs. 231/2001.

Il Consiglio di Amministrazione della Cooperativa di Solidarietà Sociale Paolo Babini, nella seduta del 28.03.2019 ha deliberato l’adozione del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs. 231/2001.

Segnalazione di Violazione al Modello di Organizzazione e Gestione ex D.Lgs. 231/2001

Contestualmente all’adozione del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.Lgs. 231/2001, dunque nella seduta del 28.03.2019, il Consiglio di Amministrazione ha affidato ad un Organismo di Vigilanza, organo espressamente previsto dal Decreto Legislativo e dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo, il compito di vigilare sul funzionamento e l’osservanza del Modello, oltre che di curarne l’aggiornamento.
Il Consiglio di Amministrazione (che ha dotato l’odv di apposito regolamento) ha optato per un organismo di vigilanza  plurisoggettivo, conferendo l’incarico al Dott. Nicola Baccarini e all’Avv. Giada Battaglia (quest’ultima con funzione di Presidente), entrambi dotati dei requisiti professionali richiesti.
Sui soggetti tenuti all’adozione del modello grava l’obbligo di segnalare all’ O.d.V. eventuali comportamenti difformi rispetto a quanto previsto dal Modello e dai protocolli da esso richiamati.
Per comunicare con l’O.d.V. è disponibile ed attivo il seguente indirizzo di posta elettronica: odv@paolobabini.it

condividi
Iscriviti alla Newsletter
sarai sempre aggiornato su novità, eventi e progetti della Coop.va

Dona il tuo 5x1000

Area riservata
Inserire di seguito le proprie credenziali per poter visionare i documenti dedicati
Loading…